Ora più che mai consultatevi con i vostri dottori commercialisti

Nella predisposizione dei bilanci al 2019, gli amministratori, soprattutto nei casi di aziende appartenenti ai settori più colpiti, dovranno valutare con attenzione eventuali impatti sulla continuità aziendale derivanti dall’attuale emergenza sanitaria da COVID-19.

In tale contesto, si ricorda che secondo l’OIC 11 (§ 22) “la direzione aziendale deve effettuare una valutazione prospettica della capacità dell’azienda di continuare a costituire un complesso economico funzionante destinato alla produzione di reddito per un prevedibile arco temporale futuro, relativo a un periodo di almeno dodici mesi dalla data di riferimento del bilancio”.

Nella redazione del bilancio, gli amministratori , sulla base dei dati a consuntivo nei primi mesi del 2020 e della loro prospettata evoluzione, valuteranno l’ampio spettro di fattori connessi alla situazione di crisi presentando, ad esempio, gli effetti economici e finanziari di eventuali stress test sui ricavi, correlati a ipotesi di riduzione dei volumi.

Le aziende che già nel 2019 avevano presentato segnali di crisi ,nel 2020 potrebbero rischiare il peggioramento delle performance di bilancio richiedendo la predisposizione di adeguati piani di intervento.

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>